Storia dello sport. Il 13 maggio 1909 parte da Milano il primo Giro d’Italia

Il Giro d’Italia, grande classica del ciclismo, visse la sua prima edizione nel 1909, nel pieno dello sviluppo della bicicletta come sport di successo per il pubblico di massa. L’evento era stato lanciato nell’agosto del 1908 dalla Gazzetta dello Sport, che riuscì a precedere nell’organizzazione Il Corriere della Sera, che ambiva a lanciare, sotto la propria egida, una grande competizione.

La primissima edizione della corsa in rosa si svolse in otto tappe (da Milano a Napoli e ritorno) e fu vinta dall’italiano Luigi Ganna. All’evento parteciparono 127 corridori, che erano divisi in sette squadre, che facevano riferimento ad altrettanti costruttori ( le italiane Bianchi, Stucchi, Atala, Rudge, e Legnano e le francesi Peugeot e Alcyon). Al termine della corsa arrivarono solo in 49.

La partenza si tenne il 13 maggio, in piazzale Loreto a Milano. All’epoca, assenti le attuali esigenze televisive, si partiva molto presto all’alba: il via scattò alle ore 2.53 del mattino. Le tappe erano massacranti, a volte oltre i 300 chilometri. Una nota curiosa: il vincitore della competizione, intervistato all’arrivo finale a Milano, avrebbe dichiarato, molto semplicemente e in dialetto: “me brüsa tanto el cü”.

 

conoscerelastoria.it

Redazione di Conoscerelastoria.it

Articolo Precedente

Le streghe di Salem: uno dei processi più terribili di sempre

Articolo successivo

Guerra Fredda: nasce il Patto di Varsavia