22 aprile 1500: Pedro Cabral scopre il Brasile

Sebbene il primo navigatore che esplorò le coste del Brasile fu il fiorentino Amerigo Vespucci, nel 1499, la scoperta ufficiale del Brasile avvenne il 22 aprile del 1500, per opera dell’esploratore portoghese Pedro Álvares Cabral, che approdò in prossimità nella zona dell’attuale Porto Seguro, nello Stato di Bahia, avvistando una formazione collinare che fu chiamata Monte Pascoal, dato che ci si trovava in prossimità della Santa Pasqua.

L’equipaggio, composto di ben 13 caravelle  era partito nel mese di marzo alla volta delle Indie dal porto di Lisbona. Il 26 aprile fu celebrata la prima santa messa in terra brasiliana. Cabral, comunque, era convinto di aver scoperto un’isola, che, dopo la ripartenza, chiamò Vera Cruz. Solo nel 1511 fu partorito il nome di “Brasil”.

conoscerelastoria.it

Redazione di Conoscerelastoria.it

Articolo Precedente

21 aprile 753 a.C.: la fondazione di Roma

Articolo successivo

23 aprile 1616: la morte di tre celebri scrittori