25 marzo 1634: fondata la colonia del Maryland

La Colonia (oggi Stato) del Maryland fu fondata su richiesta del “Baron Baltimore” George Calvert, che ne intendeva avviare la colonizzazione. Calvert, un nobile convertitosi al cattolicesimo, chiese a re Carlo I d’Inghilterra l’autorizzazione ad avviare la creazione della provincia americana nella baia di Chesapeake. Il sovrano gliela riconobbe, nominandolo signore assoluto e unico proprietario di quei territori.

Disgraziatamente, tuttavia, non fece in tempo a goderne: nello stesso anno del riconoscimento, il 1632, il Calvert morì, non riuscendo a portare a termine il prezioso incarico conferitogli dalla Corona. La Royal Patent, ossia l’autorizzazione reale, passò così in eredità al figlio, Cecilius Calvert. Fu però il fratello Leonard, con un gruppo di persone, a fondare, il 25 marzo del 1634, il Maryland.

Il nome fu scelto in onore della regina Enrichetta Maria di Borbone, consorte di Carlo I e non, come si pensa, della Vergine Maria. Tuttavia il Maryland fu una delle poche colonie americane a maggioranza cattolica.

 

conoscerelastoria.it

Redazione di Conoscerelastoria.it

Articolo Precedente

Castello Sforzesco: un’importante fortificazione a Milano

Articolo successivo

L’Aeronautica Militare? Un’eredità del fascismo