30 maggio 1911: si disputa la prima edizione della 500 miglia di Indianapolis

Quella della 500 miglia di Indianapolis è una storia che risale quasi agli albori dell’automobilismo. Il circuito (di conformazione ovale e inizialmente con fondo in ghiaia e catrame) fu costruito nel 1909 e, fino all’anno seguente, vi si tennero eventi di ogni tipologia, dalle corse amatoriali con le auto fino alle competizioni di mongolfiere. Fu nel 1911, dopo che il manto fu sostituito con un caratteristico fondo in blocchetti di porfido, due anni dopo la fondazione, che i gestori del circuito decisero di organizzare una corsa di ampio respiro, di lunga durata.

Inizialmente si pensò a una gara di 24 ore, poi a una 1000 miglia. Alla fine si optò per una soluzione più breve, con una competizione di 500 miglia. Il montepremi di 27.550 dollari, all’epoca una cifra considerevole, attirò 46 concorrenti. Di questi solo 40 superarono le prove di qualificazione. A vincere, dopo 200 giri, fu il pilota americano Ray Harroun, a bordo di una Marmon Wasp dotata (era la prima volta nella storia) di uno specchietto retrovisore. La media fu di 120 chilometri orari.

conoscerelastoria.it

Redazione di Conoscerelastoria.it

Articolo Precedente

I 70 anni della NATO e il futuro: le prospettive degli accademici a confronto

Articolo successivo

31 maggio 1894: il dottor Kellogg brevetta i corn flakes