7 aprile 1167: fondata a Pontida la Lega Lombarda

Secondo la tradizione, il 7 aprile del 1167 fu fondata, all’abbazia di Pontida, con l’omonimo e celebre giuramento, la “Lega Lombarda”: un’alleanza militare tra i comuni del nord Italia che si poneva l’obiettivo di difendere l’autonomia degli stessi dalle mire dell’imperatore Federico I Barbarossa, che, dopo la Dieta di Roncaglia del 1158, auspicava di riportare sotto il controllo imperiale l’Italia settentrionale.

All’atto fondativo della Lega Lombarda erano presenti i giurati dei comuni di Ferrara, Lodi, Milano, Parma e Piacenza. Successivamente l’alleanza fu estesa ad altre realtà municipali, portando prima a 26 e poi a 30 il numero dei comuni aderenti. Tra questi Crema, Cremona, Mantova, Bobbio, Bergamo, Brescia, Genova, Bologna, Padova, Modena, Reggio nell’Emilia, Treviso, Venezia, Novara, Tortona, Vercelli, Vicenza e Verona. L’alleanza intercomunale ottenne anche l’appoggio di papa Alessandro III. In suo onore fu fondata, dalla Lega Lombarda, la città di Alessandria, in Piemonte.

Oltre a rappresentare un’alleanza militare, la Lega Lombarda si governava attraverso un sistema confederale, con un consiglio (denominato “Universitas”) distinto da quello dei suoi singoli membri.

 

 

 

conoscerelastoria.it

Redazione di Conoscerelastoria.it

Articolo Precedente

Istituto di Archeologia Sperimentale e Rievocazione Storica “Sippe Ulfson”

Articolo successivo

10 aprile 1896: un greco medaglia d’oro nella prima Olimpiade moderna