Area Archeologica di Stabiae: un luogo di villeggiatura di epoca romana

Stabiae, oggi situata nell’area di Castellammare di Stabia, era un luogo di villeggiatura molto amato in epoca romana. Qui, spesso in posizioni meravigliosamente panoramiche, sorgevano numerose ed eleganti ville, con preziose decorazioni, portici, ninfei e strutture termali. Anche se la prima campagna significativa di scavi archeologici dell’area si ebbe già durante il regno di Carlo di Borbone, intorno al 1749, i lavori più significativi sono stati condotti a partire dal 1950. Oggi è stata riscoperta una parte relativamente modesta di quello che dovrebbe essere un patrimonio storico e artistico eccezionale.

Le due ville principali e visitabili sono Villa S. Marco e Villa Arianna. La prima, chiamata così per la vicinanza a una cappella che oggi non c’è più dedicata al santo, rivela uno stile originale e composito, frutto di molte trasformazioni. Costruita in epoca augustea, subì, infatti, diverse modifiche in età claudia. Sono particolarmente affascinanti la zona termale, il giardino porticato con piscina e il giardino superiore con colonne tortili. La seconda, sempre lussuosa ed eclettica, ha una planimetria inconsueta, adattata alle forme del luogo in cui sorge.

Essa deve il suo nome ad una stupenda raffigurazione di una disperata Arianna abbandonata da Teseo, presente nella parete di fondo triclinio. Dai perfetti dettagli delle decorazioni miniaturistiche ai grandi affreschi a tema mitologico, la villa offre imperdibili attrazioni. Molti dei reperti qui ritrovati, tra cui alcuni bellissimi affreschi staccati dalle pareti, come quello raffigurante Flora, sono attualmente esposti presso il Museo Archeologico di Napoli.

Redazione Conoscere La Storia

Redazione Conoscere La Storia

Conoscere La Storia vuole raccontare la storia agli appassionati, anche ai meno esperti, con semplicità, chiarezza e immediatezza.

Articolo Precedente

Tuscania: l’antica città etrusca fondata dal figlio di Enea

Articolo successivo

Area Archeologica di Oplontis: un’area suburbana di Pompei