1. Home
  2. Author Blogs

Autore: Marco Petrelli

Marco Petrelli

Nato a Terni, una laurea in Storia e una in Storia e politica internazionale, è giornalista e fotoreporter. Si occupa di difesa, esteri e reportage... questi ultimi di solito caratterizzati da un bianco e nero ad alto contrasto. Collabora, fra gli altri, con BBC History, AeroJournal, Affari Internazionali. Amante del cielo, ha dedicato due titoli alla storia aeronautica.

Luoghi
Vietnam. La Marina Militare, i boat people e la fuga dal regime di Hanoi

Vietnam. La Marina Militare, i boat people e la fuga dal regime di Hanoi

Estate 1979. Gli incrociatori Vittorio Veneto ed Andrea Doria e la nave appoggio Strombolidella Marina Militare Italiana incrociano le acque del sud-est asiatico, da pochi anni riappacificatesi dopo quasi un ventennio di scontri fra francesi…

Film
Cinema: il “bauscia” milanese, un simbolo dell’Italia del “boom”

Cinema: il “bauscia” milanese, un simbolo dell’Italia del “boom”

Povero e ricco, imprenditore “lumbard” e ragazzo del sud con le tasche bucate: immagini ricorrenti nella commedia italiana, specie in quella degli anni Sessanta e Settanta quando, pur in epoca di boom, la distanza sociale…

Età contemporanea
Curva, politica, nazionalismo e guerra: cosa hanno in comune l’ “Azov” e le “Tigri di Arkan?”

Curva, politica, nazionalismo e guerra: cosa hanno in comune l’ “Azov” e le “Tigri di Arkan?”

Molto si è detto e scritto del Battaglione “Azov” sin dalla sua comparsa, agli albori del conflitto in Donbass. Pareva essere una novità nello scenario geopolitico est europeo, eppure vi sono precedenti che pochi, fra…

Età contemporanea
La Resistenza in Umbria: l’oscuro caso di Rina Petrucci

La Resistenza in Umbria: l’oscuro caso di Rina Petrucci

“Da Polino venni portata a Salto del Cieco. Insieme a me e a mio marito la signorina Rina, postina in Polino” dichiara alla Guardia Repubblicana la signora Erinna Candidi in Vissani, maestra elementare del borgo…

Accadde oggi
Prima Guerra Mondiale: il 24 maggio 1915 la guerra inizia sull’Adriatico

Prima Guerra Mondiale: il 24 maggio 1915 la guerra inizia sull’Adriatico

24 maggio 1915. Notte. Una squadra di navi della kuk Kriegsmarine, marina da guerra austro-ungarica, salpa dai porti dell’Istria facendo rotta verso l’Italia. Gli scali e le località costiere di Romagna, Marche, Abruzzi, Puglia sono…

Età contemporanea
Loreto. Villa Bonci, dalla rivalità con Gigli a residenza dei piccoli aviatori

Loreto. Villa Bonci, dalla rivalità con Gigli a residenza dei piccoli aviatori

Residenza tributo alla grandezza di Alessandro Bonci, Villa Bonci sorge su un colle di Loreto in posizione più elevata rispetto a quella del collega-rivale Beniamino Gigli. Poi, per oltre 40 anni fu residenza dei piccoli…

Età contemporanea
Pietro Calistri, il pilota innocente finito a Piazzale Loreto

Pietro Calistri, il pilota innocente finito a Piazzale Loreto

Nato a Verona nel 1914 da famiglia viterbese, originaria di San Martino al Cimino, si diploma al liceo classico di Udine per poi entrare, nel 1935, quale allievo ufficiale nella Regia Aeronautica. E’ un cacciatore…

Luoghi
Prima de “Lo Squalo” il “carcharodon carcharias” triestino

Prima de “Lo Squalo” il “carcharodon carcharias” triestino

  Il suo nome scientifico è carcharodon carcharias e, di solito, nessuna persona normale lo chiamerebbe “Carlotta”. Ma la sua è una storia diversa. Quella di una femmina di squalo bianco di oltre 6 metri…

Età contemporanea
Accadde oggi. Al comando del Maggiore Miani l’ultima battaglia dell’Aeronautica Repubblicana

Accadde oggi. Al comando del Maggiore Miani l’ultima battaglia dell’Aeronautica Repubblicana

[Testimonianza tratta da A difendere i cieli d’Italia. Racconti e testimonianze dei piloti dell’Aeronautica Nazionale Repubblicana, 1943-1945 di Marco Petrelli, Eclettica Edizioni, 2014] ————————- “Dopo il raduno di tutto il 2° Gruppo con 25 Gustav,…

News
“Fascisti”: da Tito a Putin le origini di una etichetta dura a morire

“Fascisti”: da Tito a Putin le origini di una etichetta dura a morire

  “Fascista, fascista, fascista” il fascismo è ormai come il parmigiano, lo si mette dappertutto anche laddove non ci sta bene, come sul pesce. E il “pesce” in questo caso è Putin che di fascista…