C10F: “Siamo i primi sostenitori della sacrosanta libertà di stampa, di parola e anche di satira”

(Comunicato stampa a cura di: C10F e ANVGD) – “Che senso ha il ‘Giorno del Ricordo’ in Italia se una casa editrice del valore di Laterza, proprio a ridosso della commemorazione nazionale, fa uscire un volume come quello di tal Erik Gobetti, “E allora le foibe?”, anziché dare spazio a storici seri?

Da questa premessa il contro-fact checking a cura degli storici di Associazione Nazionale Dalmata e Comitato 10 Febbraio, lanciato volutamente in occasione della celebrazione nazionale e che invitiamo a leggere integralmente al seguente link http://www.10febbraio.it/allora-giorno-del-ricordo/.

Cadono le braccia e la stanchezza aumenta davanti a provocazioni come questa (perché è una provocazione, nonché un’operazione di marketing visto il lancio e le grottesche foto dell’autore in salsa “neo-titina”), tanto che il primo istinto sarebbe quello di ignorarle, lasciandole alla loro giusta misura, che si avvicina allo zero.

Ma stavolta non possiamo tacere, perché a pubblicare è una collana di rilevanza nazionale dalla quale ci si aspetta rispetto per il dramma, come oggi ha ribadito il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha portato a “sofferenze che non possono essere negate e crimini contro l’umanità, iscritti con segno indelebile nella storia della tragedia della seconda guerra mondiale e delle sue conseguenze”.

Siamo i primi sostenitori della sacrosanta libertà di stampa, di parola e anche di satira.

Ma “E allora le foibe?” non fa satira, ha la pretesa di essere un trattato “storico”, inserito nella collana “La Storia alla prova dei fatti”.

Peccato però che si tratti invece della Storia alla prova dell’ideologia, della faziosità, del giustificazionismo e, per così dire, dell’ignorazionismo (che vuol dire ignorare in maniera selettiva dei fatti che potrebbero confutare la propria tesi) sulle vicende del confine orientale d’Italia. Fare ironia sui morti e sul dramma di migliaia di connazionali, in questo caso, è perciò intollerabile”.

 

__________________________________________

– IN OSSEQUIO ALLA PLURALITA’ E PER CORRETTEZZA DI INFORMAZIONE, CONOSCERELASTORIA.IT SARA’ LIETA DI PUBBLICARE EVENTUALI COMUNICATI DI REPLICA.

LA REDAZIONE

___________________________________________

(Fonte immagine di sfondo: Foto di Gerd Altmann da Pixabay)

 

Redazione Conoscere La Storia

Conoscere La Storia vuole raccontare la storia agli appassionati, anche ai meno esperti, con semplicità, chiarezza e immediatezza.

Articolo Precedente

Consegnato il nuovo Polo Didattico del Centro di Formazione Aviation English

Articolo successivo

Il primo sommergibile nucleare italiano? L’idea ci fu, ma non piacque a Washington