1. Home
  2. Età contemporanea

Categoria: Età contemporanea

Età contemporanea
Quando le forze speciali inglesi hanno infiltrato i senzatetto. Contro il terrorismo

Quando le forze speciali inglesi hanno infiltrato i senzatetto. Contro il terrorismo

Lo Special Air Service (22esimo Reggimento) è il principale corpo speciale dell’esercito britannico ed è considerato il miglior corpo d’élite al mondo. Dalla Seconda guerra mondiale a oggi si è distinto su tutti i teatri…

Età contemporanea
La femminista che tentò di uccidere Andy Warhol

La femminista che tentò di uccidere Andy Warhol

Era il 3 giugno 1968 e Andy Warhol stava implorando pietà, pronunciando queste parole: “No, no, Valerie, non farlo!”. L’artista che aveva rivoluzionato la scena culturale americana degli anni Sessanta si prostrava davanti a una…

Età contemporanea
Romanov: dopo la trucidazione il mistero della sepoltura. Lungo 70 anni

Romanov: dopo la trucidazione il mistero della sepoltura. Lungo 70 anni

In Unione Sovietica, la brutale esecuzione di 11 membri della famiglia imperiale Romanov, avvenuta dopo la Rivoluzione russa, a Ekaterinburg, il 17 luglio del 1918, era un argomento tabù. Solo nel 1976 il produttore cinematografico…

Età contemporanea
Il mistero del figlio segreto di Hitler. In Francia

Il mistero del figlio segreto di Hitler. In Francia

Secondo la storia ufficiale Adolf Hitler si suicidò nel bunker di Berlino  il 30 aprile del 1945, non lasciando eredi diretti. Tuttavia, nel 2012, il settimanale francese «Le Point» pubblicò una notizia secondo cui il…

Età contemporanea
L’Aeronautica Militare? Un’eredità del fascismo

L’Aeronautica Militare? Un’eredità del fascismo

L’Aeronautica Militare? Un’eredità del ventennio fascista. La fondazione della Regia Aeronautica costituì infatti uno dei primissimi atti del governo Mussolini, firmato solo cinque mesi dopo la Marcia su Roma. Il 28 marzo 1923 nacque l’“arma…

Età contemporanea
Cadorna: non solo Caporetto. I successi del generale meno amato

Cadorna: non solo Caporetto. I successi del generale meno amato

Bollato come troppo severo, inetto e principale responsabile della disfatta di Caporetto, il capo di Stato Maggiore italiano Luigi Cadorna meriterebbe in realtà una lettura più oggettiva del suo operato. A lungo gli si è…