Pont-Saint-Martin: il ponte del diavolo

Pont-Saint-Martin, in Valle d’Aosta, deve il suo nome a un ponte romano, il più grande a campata unica ancora esistente, costruito nel I secolo d.C. per scavalcare il torrente Lys. Secondo una leggenda, san Martino sfidò Satana a costruire in una sola notte un ponte che fosse in grado di superare il torrente.

Il santo promise al diavolo che gli avrebbe concesso la prima anima che lo avesse attraversato. Satana, come stabilito, costruì il ponte, ma fu imbrogliato da san Martino, che per primo fece passare un cane. La leggenda è rievocata ogni anno con una sfilata.

Redazione Conoscere La Storia

Redazione Conoscere La Storia

Conoscere La Storia vuole raccontare la storia agli appassionati, anche ai meno esperti, con semplicità, chiarezza e immediatezza.

Articolo Precedente

L’ultimo segreto di Hitler: l’ “Operazione Caesar” e l’avventura dell’U-864

Articolo successivo

Villa Pisani: una dimora su un possente basamento