Quale è stato il primo quotidiano della storia?

Quale è stato il primo quotidiano della storia? Si tratta dell’Einkommende Zeitung, fondato nel 1650 a Lipsia, in Germania, e pubblicato, sei giorni su sette, a partire dal 1° luglio di quell’anno dallo stampatore e libraio Timotheus Ritzsch (1614-1678). L’Einkommende, che aveva una tiratura di circa 200 copie, era composto da quattro pagine delle dimensioni di 13.5 x17
centimetri. A causa del prezzo e della limitata diffusione dell’alfabetizzazione, era letto principalmente dalle classi benestanti e riportava notizie di cronaca, economia, politica interna ed estera. Prima del 1650, i tipi di giornali più diffusi erano le Gazzette, generalmente settimanali, e le “edizioni straordinarie”, ossia fogli stampati per diffondere informazioni particolari e di pubblico interesse, come le cronache belliche.

E in Italia? Il primo periodico è databile al 1636, anno in cui il granduca di Toscana Ferdinando II (1610-1670) concesse una licenza di stampa a due editori fiorentini, mentre il primo quotidiano fu il Diario Notizioso, stampato a Napoli dal 10 agosto 1759.

Elisa Filomena Croce

Elisa Filomena Croce

Classe 1990. Laureata in Storia presso l'Università degli Studi di Milano, specializzazione in storia socio-religiosa del mondo antico. Appassionata di archeologia sperimentale. Attualmente caporedattrice e autrice di articoli su riviste di Storia.

Articolo Precedente

17 giugno 1994: l’arresto in diretta televisiva di O.J. Simpson

Articolo successivo

Operazione Babilonia: un attacco aereo a sorpresa sull’Iraq