Università di Pavia: tra le più antiche al mondo

Se l’ateneo universitario più antico al mondo è quello di Bologna, anche l’Università degli Studi di Pavia può fregiarsi del privilegio di appartenere al novero delle più antiche sedi accademiche al mondo ed è senza ombra di dubbio la più antica di Lombardia. La sua fondazione, nel XIV secolo, si inserì nel solco di una tradizione che, già all’epoca, era secolare. All’anno 825 risale infatti il capitolare dell’imperatore Lotario I che istituiva a Pavia la scuola di retorica per i funzionari imperiali.

Nel 1361, Galeazzo II Visconti di Milano, fresco di conquista della città, decise di istituirvi, ottenuto il permesso dall’imperatore Carlo IV, di cui era vicario, lo Studium Generale, equiparato agli atenei già esistenti di, appunto, Bologna, Parigi, Oxford, Orleans e Montpellier. Lo Studium era costituito da due università differenti: quella dei giuristi (dove si insegnavano il Diritto Civile e Canonico) e quella degli artisti (dove si insegnavano la Medicina, la Filosofia e le Arti liberali). Il decreto di fondazione risale al 13 di aprile.

L’attività accademica conobbe una brusca interruzione nel 1524-25, a causa dei gravi danni arrecati alla città dall’assedio lungo un anno e risoltosi con la battaglia di Pavia, che contrappose l’esercito francese guidato dal re Francesco I e l’armata imperiale di Carlo V. La situazione si aggravò ulteriormente sotto la dominazione spagnola, con l’epidemia di peste del 1630.

La rinascita dell’ateneo avvenne dalla seconda metà del 1700, grazie ai sovrani austriaci Maria Teresa d’Austria e Giuseppe II d’Asburgo-Lorena, i quali, ispirati dai principi dell’assolutismo illuminato, apportarono rilevanti riforme amministrative, e permisero la nascita della Scuola anatomica pavese e resero l’ateneo uno dei più prestigiosi al mondo. Con Camillo Golgi, medico e rettore dell’ateneo, l’Università di Pavia fu la prima in Italia a vincere un premio Nobel.

 

Immagine via Facebook.com

Redazione Conoscere La Storia

Redazione Conoscere La Storia

Conoscere La Storia vuole raccontare la storia agli appassionati, anche ai meno esperti, con semplicità, chiarezza e immediatezza.

Articolo Precedente

Chi è stata la prima donna laureata in Italia?

Articolo successivo

Cinema: il “bauscia” milanese, un simbolo dell’Italia del “boom”