27 aprile 1981: entra in commercio il primo “mouse”

Uno degli strumenti più comuni in dotazione ai personal computer, il mouse, fu presentato, nella sua prima versione destinata al commercio al pubblico, il 27 aprile del 1981 allo Xerox Palo Alto Research Center (Xerox PARC), il centro di ricerca della nota e omonima azienda produttrice di stampanti e fotocopiatrici, con il lancio del personal computer Xerox Star. Il centro è stato in passato l’incubatore di gran parte delle innovazioni relative alle interfacce grafiche (GUI) per computer.

Il primo mouse a essere prodotto era stato in realtà quello dello Xerox Alto, un computer che tuttavia non fu mai destinato al mercato ma che fu il primo a presentare un’interfaccia grafica a finestre. Il mouse dell’Alto, progettato alla fine degli anni Sessanta da Douglas Engelbart, era dotato di tre pulsanti sottili, da usare con indice, medio e anulare. Inizialmente sotto il mouse c’erano due rotelline che riconoscevano la direzione, in seguito sostituite da una sfera. Su circa 2mila unità prodotte, un migliaio furono utilizzate dalla stessa Xerox, le altre regalate ai centri di ricerca.

Il mouse del successivo Xerox Star, dotato di uno schermo bitmap, aveva, come i mouse odierni, due soli pulsanti o bottoni. Visto il costo elevato dello Xerox Star (75mila dollari per una configurazione base…) si dovette attendere fino al 1984 per l’affermazione definitiva del mouse, con l’Apple Macintosh.

 

Immagine via Facebook.com

conoscerelastoria.it

Redazione di Conoscerelastoria.it

Articolo Precedente

Vigiles urbani: i pompieri e i vigili dell’antica Roma

Articolo successivo

28 aprile 1738: la prima condanna papale per la massoneria