Castel Trostburg: il “Castel Forte”

Noto anche come “Castel Forte”, Castel Trostburg è situato nei pressi di Ponte Gardena, nella valle Isarco. Esso costituisce uno dei più maestosi complessi fortificati e arroccati dell’Alto Adige. Probabilmente risalente all’XI-XII secolo, venne citato per la prima volta in un documento nel 1173, dove si indicava come suo proprietario Konrad von Trostburg, appartenente ai signori di Castelrotto.

Dal 1385, per circa 600 anni, fu proprietà dei conti Wolkenstein, che lo abbellirono ed ingrandirono. Uno dei più noti membri della famiglia fu Oswald von Wolkenstein (1377-1445), compositore, diplomatico e avventuriero. Nel 1967, mentre era in pessime condizioni, venne acquistato dall’associazione Südtiroler Burgeninstitut e restaurato.

Dal 2005, è sede del Museo dei Castelli dell’Alto Adige. Particolarmente degni di nota al suo interno sono la stube gotica, con una incantevole volta tribolata, gli affreschi tardogotici, la biblioteca e la cappella decorata.

Redazione Conoscere La Storia

Redazione Conoscere La Storia

Conoscere La Storia vuole raccontare la storia agli appassionati, anche ai meno esperti, con semplicità, chiarezza e immediatezza.

Articolo Precedente

Castel Firmiano: il museo di Messner

Articolo successivo

Basilica di Santa Chiara: la santa che seguì Francesco